Ai lettori del N.19

Cari Lettori,

come saprete, questa estate è stata caratterizzata da un evento che è stato motivo di grande orgoglio per chi si interessa di matematica nel nostro Paese.

Un italiano, Alessio Figalli, ha vinto la medaglia Fields, il più prestigioso riconoscimento per un matematico, riservato a chi non ha ancora compiuto i 40 anni, ed assegnato a cadenza quadriennale a chi si è distinto per le proprie ricerche ed i propri contributi.

Noi che nel nostro piccolo abbiamo da sempre l’ambizione di stimolare l’interesse dei giovani per la matematica, abbiamo accolto questa notizia ricevendone una nuova spinta: chissà che fra i nostri lettori non ci sia una nuova futura medaglia Fields che avremmo avuto il merito di avvicinare alla matematica…

In questo numero di Angolo Acuto presentiamo un articolo scritto di Jacopo Giaconi, studente al quarto anno del liceo scientifico “Amedeo di Savoia” di Pistoia, su alcuni dei più eclatanti errori, dovuti per lo più a luoghi comuni, che si sono diffusi e consolidati nel tempo, che riguardano alcune credenze relative alla matematica.

In un periodo storico come quello moderno, nel quale la diffusione di Internet ha consentito un più facile e rapido propagarsi delle “fake news” (“false notizie”, per chi ancora non si è fatto travolgere dalla anglofonofilia dilagante), l’idea di fare un po’ di chiarezza è del tutto attuale. Sorprendenti scoperte su temi come la sezione aurea e l’origine storica delle cifre sono garantite!

Nel secondo articolo che proponiamo in questo numero, Donato Saeli ci parla delle sequenze di Faray e della relazione con le soluzioni di equazioni diofantee. Uno studio di questo tipo di sequenze condusse nel 1950 alla elaborazione da parte di Neville di tavole (elencate in 400 pagine!) che riproducevano la sequenza di tutte le possibili frazioni proprie e ridotte, con denominatore minore o uguale di 1025, in ordine crescente.

La proprietà principale di queste tabelle consisteva nel fatto che da ogni coppia di frazioni successive si poteva ottenere una soluzione della equazione diofantea bx-ay=1. L’articolo di Saeli ci mostra la connessione fra le soluzioni della precedente equazione con quelle dell’equazione diofantea Ax+By=C, risultando quindi la ricerca di soluzioni per quest’ultima un’altra applicazione delle sequenze di Faray.

Per concludere, con l’inizio del nuovo anno scolastico riparte il concorso di Angolo Acuto. Provate a risolvere gli esercizi che vi proponiamo e diventare voi i nuovi campioni 2018-2019!

Saremo lieti di ricevere le vostre soluzioni all’indirizzo angolo.acuto@unibas.it, dove potrete inviarci anche vostri commenti, suggerimenti e contributi per rendere Angolo Acuto una rivista sempre più vicina ai gusti dei suoi lettori.

Buona lettura!

La redazione

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento